Cioccolato

Non solo fondente…

Di cioccolato, si sa, non ce n’è uno solo. In commercio ne esiste una varietà notevole, differente per gusto e forma, a seconda della qualità e della tostatura dei semi di cacao, del procedimento di lavorazione adottato e del gusto del paese nel quale il cioccolato viene prodotto. Il cioccolato al latte è la variante con l’aggiunta di latte al cioccolato semplice. Il colore tipico della barretta è marrone chiaro con un aroma di cacao misto a caramello.

Rispetto al fondente, quello al latte ha una consistenza più morbida e brumosa con una percezione più alta del contenuto di grassi. Più in generale, il cioccolato al latte, presenta un gusto più dolce e persistente con un contenuto calorico leggermente superiore al fondente.

Scopri il mondo Antonelli

pasta frolla

Tutto iniziò con la frolla…

La pasta frolla è una di quelle basi che in cucina consentono di liberare la fantasia. Un dolce guscio profumato in cui raccogliere le marmellate più gustose, la frutta più fresca e le creme più golose. 

È un impasto di farina, generalmente con un fattore di panificabilità piuttosto basso, e altri ingredienti quali il sale, lo zucchero, il burro e le uova. Vengono poi aggiunti aromi come vaniglia, vanillina o la buccia di un agrume ed eventualmente un pizzico di lievito. Il composto è lavorato fino ad assumere una consistenza piuttosto compatta che può variare a seconda della ricetta e della quantità degli ingredienti che saranno aggiunti e dell’uso che se ne farà.


Scopri il mondo Antonelli

Pasta trafilata al bronzo

La trafilatura al bronzo della pasta la rende più buona?

Enormi sono i benefici qualitativi della trafilatura al bronzo della pasta. Venendo a contatto con il bronzo, l’impasto vede crearsi nella sua superficie delle piccole abrasioni che si traducono in una porosità particolare, rendendo la pasta capace di trattenere sughi e condimenti in modo eccezionale.

Inoltre, la trafilatura al bronzo della pasta presuppone l’utilizzo di semole di alta qualità e procedimenti di essiccazione molto lunghi. Il che significa non intaccare le qualità organolettiche e le proprietà nutritive delle materie prime utilizzate: minerali e vitamine, come sapori e profumi, saranno sulla vostra tavola così come erano in origine, all’inizio della lavorazione.

Scopri il mondo Antonelli

Prosciutto crudo di Parma

Prosciutto di Parma DOP: equilibrio dei profumi

Il Prosciutto di Parma: equilibrio dei profumi e dei sapori di un terra ricca e generosa, la qualità e l’attenzione nella scelta della materia prima impiegata.

Il Prosciutto di Parma DOP è una delle eccellenze più celebri del panorama gastronomico italiano. Un sapore dolce e raffinato, un gusto intenso ma delicato, il suo colore al taglio che si presenta uniforme, tra il rosso e il rosa, ed è intervallato dal colore bianco delle parti grasse.
Da sempre, non si utilizzano né conservanti, né additivi e il risultato è un prodotto gustoso e completamente naturale. Un prodotto DOP controllato e legato a un lungo e rigido iter produttivo che si conclude con un attento esame e la corona ducale impressa a fuoco. Il segno inconfondibile lo contraddistingue e offre sicurezza e garanzia al consumatore sull’assoluta eccellenza e genuinità del prodotto.
Il Prosciutto di Parma DOP si presta per arricchire e rendere più gustosi tanti piatti della nostra cucina. Il modo migliore per gustare il suo gusto unico è quello di tagliarlo a mano in fette molto sottili e mangiarlo crudo da solo oppure accompagnato da una fetta di pane casereccio, o a una bella Piada Romagnola IGP.
Quali vini abbinare? Sia i bianchi che i rossi si accompagnano perfettamente! Per una miglior scelta va presa in considerazione l’occasione dell’incontro.

Scopri il mondo Antonelli

Antonelli-parmigiano-reggiano

Parmigiano Reggiano sapore e unicità

Il Parmigiano Reggiano è forse il formaggio italiano più conosciuto al mondo. Viene prodotto nelle province di Modena, Reggio Emilia e Parma, parte delle province di Bologna e Mantova, con latte di vacca parzialmente scremato per affioramento. La stagionatura deve essere di almeno 12 mesi e, se si protrae per 18 mesi, viene marchiato come Extra. La pasta, tipicamente “grana”, è friabile, dall’intensità aromatica medio-elevata. La crosta è dura, spessa, liscia, di colore paglierino.

Perfetto per essere gustato da solo, come snack per l’aperitivo, con marmellate, confetture o con frutta fresca. Aggiunge sapore ai piatti, che essi siano primi o secondi. È un’ ottimo ingrediente per i ripieni di paste e torte salate.

Il Parmigiano Reggiano racchiude in
sé un viaggio unico e straordinario
lungo nove secoli, che si compie
ancora oggi negli stessi luoghi con
la stessa tecnica, per regalarti un
inimitabile emozione di gusto.
Quello vero è uno solo.

Antonelli-sale-rosa

Sale rosa dell’Himalaya

Il sale rosa dell’Himalaya è conosciuto anche come “oro bianco”,è ricchissimo di sali minerali, che invece sono del tutto assenti nel sale da cucina. Ne contiene più di 80, tra i quali troviamo soprattutto il ferro.

Il sale rosa non è raffinato, non viene trattato con alcun procedimento chimico ed è incontaminato. Il sale rosa è preferibile al sale comune anche in cucina, ha un sapore molto delicato. Aggiungetelo a fine cottura nelle zuppe, usatelo sulle insalate e sulle verdure lesse o saltate in padella.

Scopri il mondo Antonelli 

Antonelli-mortadella

I segreti della Mortadella…

La tecnica produttiva della mortadella è assolutamente particolare e unica in tutto il mondo. Le carni di suino vengono infatti attentamente selezionate (come nel caso della Mortadella Bologna lavorate secondo un disciplinare europeo). La carne viene triturata e ridotta ad una pasta molto fine attraverso tre diversi passaggi in apposite macchine tritacarne. Si preparano poi i cubetti di grasso, che sono ricavati esclusivamente dalla gola del suino che è il più duro e il più pregiato tra i tessuti adiposi. Questa parte del suino infatti permette la chiara divisione tra grasso e magro visibile nella fetta.

L’impasto così ottenuto viene condito con sale, pepe e spezie aromatiche e successivamente insaccato in involucri di cellulosa o naturali nella misura voluta e sottoposto a cottura.
La cottura avviene in forni ad aria secca per un tempo variabile a seconda delle dimensioni del prodotto. La temperatura al cuore non deve essere inferiore ai 70° cui segue il raffreddamento rapido. Successivamente la temperatura del prodotto viene portata a 10° nel minor tempo possibile.
Lasciatevi trasportare dal suo inconfondibile aroma.
A voi la scelta se con o senza pistacchi…
Scopri il mondo Antonelli

Antonelli-cioccolato

Il cioccolato lavorato e concato…

Il cioccolato, delizia del palato per milioni di estimatori, è oggi uno dei prodotti dolciari per eccellenza in tutte le varie forme che la sua versatilità gli consente di assumere, dalle classiche tavolette di cioccolato fondente, al latte, bianco, al caffè eccetera, ad una varietà pressoché infinita di cioccolatini di tutte le forme e dimensioni.
Il concaggio è la fase finale di produzione del cioccolato, quella che rende l’impasto fluido e omogeneo, pronto per il raffreddamento e per la successiva formatura.
La miscela di semi di cacao tostati e macinati, zucchero, latte in polvere e altri ingredienti viene sottoposta a questa tecnica che permette in primo luogo di far evaporare sia l’acqua sia gli acidi volatili indesiderati.
Il concaggio del cioccolato (in inglese conching) rende il sapore del prodotto finito meno aspro (con la collaborazione decisiva del burro di cacao) e fa sì che la consistenza della pasta da friabile e granulosa diventi densa. È quindi la procedura di lavorazione della pasta di cacao in apposita conca e dà al cioccolato la sua consistenza, il suo tipico aroma e sapore finali.
Il concaggio riguarda la produzione di tipi fini di cioccolato (come il fondente) e a seconda del tipo di cioccolato c’è un tempo di concaggio ottimale.
Scopri il mondo Antonelli

Antonelli-culatello

Sua Maestà il Culatello…

Il culatello è uno dei salumi più prestigiosi della tradizione italiana. Vengono prodotti due tipi di culatello: il prestigioso Culatello di Zibello D.O.P. ed il Culatello.
Patria di questo eccellente salume è la bassa parmense la zona del territorio della provincia parallela al fiume Po, in particolare la zona di Zibello, il cui clima procura quelle inconfondibili qualità di dolcezza e fragranza. Si ricava dalla parte muscolosa degli arti posteriori del suino, privata di cotenna e di osso e stagionata nelle zone rivierasche del Po e della Bassa Parmense. È importante prima del consumo che il culatello sia ben stagionato; liberato dalle corde, passato sotto acqua tiepida corrente e spazzolato con cura. Una volta ammorbidito, va privato della pelle, rifilato perfettamente dal grasso esterno e tagliato a fette sottili preferibilmente a mano.
Scopri il mondo Antonelli

Antonelli-coniglietti-pasqua

Con il Coniglietto di Pasqua, Antonelli augura a tutti una Felice Pasqua!!

La storia del coniglietto pasquale, Easter bunny, giunge da una vecchia leggenda. Tanto tempo fa in un piccolo villaggio in Inghilterra, le mamme non avevano denaro per comprare dei regali di Pasqua ai loro bambini. Così dipinsero delle uova sode con dei bei disegni e le nascosero nel bosco vicino al villaggio. Quando i bambini andarono a giocare nel bosco il giorno di Pasqua, videro le uova, ma non sapevano chi le aveva nascoste. Improvvisamente un coniglietto sbucò fuori da un mucchio di uova ed i bambini iniziarono a gridare: “ Il coniglietto ha nascosto le uova per noi!”

Scopri il mondo Antonelli

ANTONELLI SRL
Via Bizzarri 5 - 40012 Bargellino di Calderara di Reno (Bo)
Tel: 051 729320 - Email info@antonellidolciumi.it
P.IVA 00309920379